lunedì, agosto 27, 2007

Spazzatura di lusso


Forse i sindaci delle città italiane non intraprendono abbastanza viaggi.
Forse basterebbe che, anche dove vivono, si guardassero intorno un pò meglio.
Forse dovrebbero semlicemente viaggiare più spesso e guardarsi meglio intorno perchè io ho visto, nel mio viaggio attraverso la Valle della Loira francese, tante piccole idee che potrebbero migliorare di molto Perugia o chi per lei.

Sono rimasta veramente molto stupita da alcune piccole cose e mi sono chiesta, perchè non inviare queste piccole idee rubate durante i miei viaggi a chi dovrebbe occuparsene?
Ora farò solo due esempi, quelli più consistenti altrimenti ci vorrebbero pagine e pagine ma sopratutto tempo.
  • L'immagine che vedete qua sopra è stata scattata ad Angers, bellissimo comune francese da quasi 152 mila abitanti, capolugo del dipartimento di Maine et Loira, nella regione della Loira, nonchè capitale storica dell'Angiò. Città universitaria, tra l'altro gemellata con Pisa, molto organizzata per quanto riguarda il turismo e piuttosto versatile. Ebbene, quei cosi che vedete in primo piano sono i loro secchi dell'immondizia. Sotto infatti, si poteva benissimo vedere il fondo aprendone uno, c'era un pozzo di circa 3 metri dentro cui finivano i rifiuti, ovviamente tutti divisi per genere tra palstica, vetro, alluminio e biologico. Estremamente igienico, visto anche i cani/gatto/topi probabilmente in giro in una città così vecchia, ma anche dalla buona estetica.
Renato, dacci un occhio, magari puoi riutilizzarla questa idea.

  • Altra cosa che mi ha veramente colpito è la dimensione delle rotonde incontrate nelle bellissime strade della campagna della Touraine. Visto l'importanza che al'gricoltura e soprattutto la vinicultura ha per questa regione, le amminsitrazioni locali hanno pensato bene di allestire le rotone (ripeto enormi!) con dei bellissimi vitigni!
Visto la notorietà che hanno i nostri salumi potremmo appendere ai ripetitori, protagonisti assoluti delle nostre rotonde, dei prosciutti stagionati.

mercoledì, agosto 22, 2007

Hi Tech on the road


Tornata, riposata e già nuovamente stanca.
A provare come in questo viaggio ci fossimo profondamente organizzati inf atto di tecnologia, questa foto.
Per la precisione eravamo attrezzati di:

- lettore dvd dvx, cd, immagini,ricezione della televisione
- computer portatile
- 3 pen drive USB, due da 1GB e una da 2GB.
- due telefoni cellulari
- navigatore satellitare
- invertere di corrente a cui attaccare il portatile
- aria condizoinata di seria